Blacklist, whitelist, master, slave: anche Apple rimpiazza i termini discriminatori dallo stile di programmazione

Anche la Mela aggiorna la Style Guide dedicata agli sviluppatori, sostituendo i termini che potrebbero risultare discriminatori con altri più affini al linguaggio naturale