Jamie Foxx conferma ritorno come Electro in Spider-Man 3, ma con un nuovo look

Dopo la conferma di trattative in corso tra Jamie Foxx e Sony e Marvel per riprendere il ruolo di Electro nel terzo film di Spider-Man dell’Universo Cinematografico Marvel, lo stesso Foxx ha confermato il buon fine delle trattative condividendo un post di Instagram dell’attore Keith Jefferson che ha recitato nell’imminente commedia corale All-Star Weekend, seconda prova da regista di Foxx.

Alla notizia di un ritorno di Foxx come Electro, dopo aver interpretato il supercriminale nel secondo film della serie “The Amazing Spider-Man”, ci sono state ipotesi su un nuovo look per il Max Dillon di Foxx, magari una versione da un universo alternativo. Ora grazie ad un post su Instagram condiviso dallo stesso Foxx e successivamente cancellato, l’attore ha fornito un nuovo dettaglio sul suo look in Spider-Man 3, rivelando che Electro non avrà lo stesso aspetto “blu elettrico” nel nuovo film.

“Sono super entusiasta di far parte della nuova puntata di Spider-Man,” ha scritto Foxx. “E non sarò blu in questo!! Ma al mille per cento tosto!!!”.

Jamie Foxx ha interpretato Electro in The Amazing Spider-Man 2 del 2014, con Andrew Garfield nel ruolo di Peter Parker. Il film non è piaciuto alla critica e ha deluso al box-office con circa 708 milioni di dollari incassati a livello globale. In “The Amazing Spider-Man 2,” il Max Dillion di Foxx era un introverso ingegnere elettrico impiegato della Oscorp e fan di Spider-Man che in seguito ottiene superpoteri elettrici. Dopo aver ottenuto tali poteri, la sua pelle assume una tinta bluastra in un apparente cenno all’aspetto di Electro nell’Universo Ultimate Marvel (Terra-1610), che era significativamente diverso dall’aspetto originale di Terra-616 del personaggio. Electro è stato uno dei principali cattivi di “The Amazing Spider-Man 2” insieme all’Harry Osborn / Green Goblin di Dane DeHaan.

 

Fonte: CBR

The post Jamie Foxx conferma ritorno come Electro in Spider-Man 3, ma con un nuovo look appeared first on Cineblog.