Aquaman 2: Amber Heard smentisce voci di una sua uscita dal sequel

Dopo la recente petizione di alcuni fan per una sostituzione dell’attrice Amber Heard nel ruolo di Mera in Aquaman 2, petizione che ha superato il milione di adesioni, l’attrice ha smentito le voci di una sua potenziale uscita di scena in una recente intervista con Entertainment Weekly.

Nell’intervista Heard parla di campagne e voci sui social media create ad arte, presumibilmente dall’ex marito Johnny Depp o dai suoi sostenitori allo scopo di screditarla, accuse già mosse dall’attrice ai tempi dell’Aquaman originale.

Sono super entusiasta della quantità di amore dei fan e della quantità di apprezzamento che Aquaman ha acquisito, raccogliendo così tanto entusiasmo per Aquaman e Mera che sta a significare che torneremo. Sono talmene entusiasta del film che…le voci a pagamento e le campagne a pagamento sui social media non imporranno [decisioni di casting] perché non hanno basi nella realtà. Solo i fan decidono di Aquaman e Aquaman 2. Sono entusiasta di iniziare il prossimo anno.

La principessa Mera, figlia del re Nereus di Dolph Lundgren, appare per la prima volta in un cameo nel film della Justice League e poi la ritroveremo in un ruolo più ampio nel film di Aquaman al fianco del’Arthur Curry di Jason Momoa, per accompagnarlo e supportarlo nella ricerca del Tridente Sacro del Re Atlan, il primo re di Atlantide.

La trama di “Aquaman 2” non è ancora chiara, anche se il regista James Wan ha affermato che il sequel avrà una corposa connotazione horror come accaduto con i Trench nell’Aquaman originale, creature che saranno anche protagoniste di uno spin-off attualmente in sviluppo. Ulteriori dettagli su “Aquaman 2” sono arrivati dallo sceneggiatore David Leslie Johnson-McGoldrick che ha indicato i fumetti della “Silver Age” come ispirazione per il sequel. Sappiamo che Johnson-McGoldrick per la storia del film ha lavorato in sinergia con Jason Momoa, con l’attore che ha descritto il sequel come “molto più grande” rispetto all’originale. Tornando a Johnson-McGoldrick, lo scrittore parlando di Black Manta, uno degli antagonisti del film originale che tornerà per il sequel, ha indicato come fonte d’ispirazione per l’atmosfera “una qualsiasi storia della Silver Age con Black Manta”. Tra i fumetti di Aquaman della Silver Ager ricordiamo “The Search of Mera” (1968) di Steve Skeates e Jim Aparo, in cui Aquaman è in cerca di Mera scomparsa misteriosamente mentre Atlantide affronta una duplice minaccia: il politico Narkran che ha piani per governare il regno sottomarino con il pugno di ferro e Black Manta, che nei fumetti della Silver Age fa parte della Injustice League, che entra in scena per approfittare della situazione disperata di Aquaman. Warner Bros. ha fissato l’uscita di “Aquaman 2” al 16 dicembre 2022.