Abbonamenti boom, mai più spalti vuoti. Ma urgono stadi degni dei tifosi

Dopo due anni di pandemia, riesplode la febbre a 90°: Inter e Milan, testa a testa oltre quota 40 mila; la Roma ha polverizzato 36 mila tessere prima ancora che arrivasse Dybala; Juve e Lazio hanno sfondato quota 20 mila (ma gli ultrà bianconeri protestano per il caro prezzi); il Lecce le tallona per stabilire un record storico; corsa al botteghino anche a Firenze, Bergamo (venduto il 90% dei posti disponibili), Bologna. E in B lo straordinario dato del Genoa: superata quota 16 mila