Alcuni dipinti rupestri potrebbero essere stati fatti sotto allucinazioni

Alcuni dipinti rupestri potrebbero essere stati fatti sotto allucinazioni
Secondo un nuovo studio è verosimile credere che gli antichi cercassero di entrare in stato di alterazione di coscienza prima di dipingere.

Secondo uno studio recente, avventurandosi, volontariamente, in grotte con bassissimi livelli di ossigeno, le persone dell’età della pietra potrebbero aver creato dipinti rupestri durante esperienze extracorporee o durante allucinazioni.

Prosegui la lettura