Army of the Dead: nuovo trailer e locandine dello zombie-movie di Zack Snyder

Zack Snyder reduce dal successo della sua epica versione del film Justice League, tornerà il prossimo 21 maggio su Netflix con Army of the Dead, il suo nuovo zombie-movie dopo L’alba dei morti viventi, remake del classico Zombi di George A. Romero in cui Snyder introdurrà gli zombi velocisti strizzando l’occhio ai contagiati del cult 28 giorni dopo.

In “Army of the Dead”, un gruppo di mercenari si dirigerà nel deserto del Nevada per tentare una rapina in una Las Vegas infestata di zombie. Quello che non si aspettano è che quelli che si troveranno di fronte sono un nuovo tipo di zombie, che a guardarli bene ricordano molto i posseduti dell’horror fantascientifico Fantasmi da Marte di John Carpenter e come questi ultimi è stato confermato che sono in parte alieni e hanno dei leader, nel caso di “Army of the Dead” si tratta dei cosiddetti zombie “alfa” che oltre ad avere DNA alieno sono anche in qualche modo legati alla vicina Area 51.

In un’intervista con il sito Screen Rant, i produttori di “Army of the Dead” hanno discusso della gerarchia di zombie del film e dei pericolosi zombie alfa che guidano l’orda. “Abbiamo due tipi di zombie nel film”, ha spiegato la produttrice Deborah Snyder. “Abbiamo i nostri tradizionali shamblers, per coloro a cui piacciono gli shamblers, e poi abbiamo gli alfa.” Il produttore Wesley Coller ha aggiunto che gli alfa sono un pezzo chiave della tradizione zombie “mitologica” del film.

Deborah Snyder: Penso che l’idea era come cos’altro possiamo fare? Cos’altro può renderlo fresco perché ci sono stati molti contenuti con zombie là fuori, quindi l’idea che questo, sia geneticamente modificato o abbia una parte aliena in lui, ma Zeus fugge dall’Area 51 ed è come il nostro alfa, è il re padre che inizia l’epidemia. Quando ti morde lui, otteniamo altri alfa. Ma se ti mordono gli altri, diventi sempre più debole e otteniamo degli shamblers. È stato davvero divertente perché quelli a cui piacciono gli shamblers tradizionali lo capiranno, ma otterremo questi altri alfa che le persone pensano siano un mito. All’epoca della guerra c’erano solo pochi di loro, ovviamente, e poi una volta che lo contengono ci rendiamo conto che stanno costruendo un esercito lì dentro di questi Alpha.

Wesley Coller: Quindi queste creature che sono una sorta di tradizione mitologica, sono quelle veloci e che sono sconosciute. Esistono o no? Mentre ci dirigiamo verso la città, esploriamo quel mondo, e penso che parte del divertimento sia diverso da uno shambler tradizionale, che è una minaccia a sé stante perché c’è una Coscienza elevata, c’è un tipo di consapevolezza che ci piace per dire che sono molto simili ad un branco di lupi, quindi non stanno parlando, non stanno comunicando ad un livello così ovvio, ma in questo modo c’è una minaccia molto più elevata.

Snyder in una recentemente apparizione virtuale al Justice Con ha elencato le sue fonti d’ispirazione che oltre a classici della fantascienza come Aliens, La cosa, Il pianeta delle scimmie e 1997: Fuga da New York ha incluso una serie di film con rapina.

Quelli che mi hanno davvero conquistato sono come Italian Job, Una calibro 20 per lo specialista e, naturalmente, Ocean’s. Non puoi fare un film con rapina e zombie ambientato a Las Vegas o un film con rapina ambientato a Las Vegas e non avere alcun riferimento a Ocean, specialmente in un film che fa riferimenti ad altri film…

Il cast completo comprende Dave Bautista, Ella Purnell, Omari Hardwick, Ana De La Reguera, Theo Rossi, Matthias Schweighöfer, Nora Arnezeder, Hiroyuki Sanada, Garret Dillahunt, Tig Notaro, Raúl Castillo, Huma Qureshi, Samantha Win, Richard Cetrone e Michael Cassidy.