Doctor Strange 2: Scott Derrickson torna a parlare dell’abbandono del film Marvel

Dopo la designazione di Sam Raimi come regista di Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia, il regista originariamente legato al progetto, Scott Derrickson, ha commentato via Twitter la sua uscita di scena dovuta a insuperabili divergenze creative sorte durante lo sviluppo tra il regista e Marvel Studios.

Derrickson rimasto a bordo del film Marvel come produttore esecutivo non è affatto pentito della sua decisione e al momento si prepara a realizzare The Black Phone per Universal e Blumhouse.

Non sono più una fonte UCM. Sono solo un distante produttore esecutivo del sequel Doctor Strange di Sam Raimi, una scelta che ho fatto e di cui sono estremamente felice. Ora sto realizzando The Black Phone di @ joe_hill per @UniversalPics e @blumhouse, adattato da me e @Massawyrm.

Derrickson (The Exorcism of Emily Rose, Sinister, Liberaci dal male) come peraltro Sam Raimi sono registi nati con il genere horror quindi il cambio al timone non ha subito grossi scossoni, certo Raimi oltre ad aver diretto la trilogia origjnale di Spider-Man, Evil Dead e Darkman ha infuso nel suo stile una massiccia dose si black-humour e follia che ben si presterebbe alla “pazzia” promessa da Doctor Strange 2.

Nonostante Derrickson e Marvel si siano lasciati di comune accordo alcune dichiarazioni rilasciate in prima battuta dal regista su un “Doctor Strange 2” descritto come un vero e proprio horror con sequenze spaventose (“Se devo farlo, deve entrare nel territorio che mi ha portato nei fumetti di Doctor Strange in primo luogo, che è il modo in cui si sono immersi nel gotico, nell’orrore e nell’orribile, e noi saremo il primo film spaventoso dell’UCM”) e la successiva rettifica di Kevin Feige, che potete leggere a seguire, già presagivano future divergenze creative.

Non direi necessariamente che si tratta di un film horror, ma è, come ha detto Scott Derrickson, il nostro regista, sarà un grande film dell’UCM con sequenze spaventose. A questo proposito, quando ero un bambino negli anni ’80, Spielberg ha fatto un ottimo lavoro. Voglio dire, ci sono sequenze orribili ne “I predatori dell’arca perduta” che io da bambino [si copre gli occhi] quando i loro volti si scioglievano. O “Il tempio maledetto”, ovviamente, o “Gremlins”, o “Poltergeist”. Questi sono i film che hanno inventato la classificazione PG-13, comunque. È divertente avere paura in quel modo, e non in un modo orribile e tortuoso, ma un modo che è legittimamente spaventoso, perché Scott Derrickson è abbastanza bravo in questo, ma spaventoso al servizio di un’emozione esaltante…

“Doctor Strange nel Multiverso della Pazzia” è attualmente previsto il 25 marzo 2022.