I Gemelli 2: Danny DeVito conferma che il sequel è ancora in sviluppo

Danny DeVito è recentemente tornato a parlare del sequel I Gemelli 2, l’annunciato e confermato sequel della classica commedia anni ottanta che l’attore ha interpretato al fianco di Arnold Schwarzenegger.

Sono trascorsi ben otto anni dal primo annuncio di un “I Gemelli 2” in sviluppo, con diversi aggiornamenti a seguire forniti da DeVito e Schwarzenegger. Ora DeVito in una recente intervista con il sito CinemaBlend ha dichiarato che “I Gemelli 2” è ancora in fase di sviluppo e che si sta ancora lavorando alla sceneggiatura. Nonostante ciò DeVito ha però aggiunto che “spera” che il film si riuscirà a fare, quindi ci sono dei problemi che al momento stanno in qualche modo bloccando l’avanzamento del progetto.

Sì. Sì, ci stiamo lavorando. È passato un po’ di tempo lo so, ma in questo momento stiamo sviluppando la sceneggiatura. Si farà…si spera.

Gli ultimi aggiornamenti sul progetto risalgono al 2017, con Schwarzenegger che aveva annunciato che la sceneggiatura del film, provvisoriamente intitolata Triplets, era quasi completata e che Eddie Murphy era in trattative per interpretare il terzo fratello da tempo perduto. Nel 2019 DeVito interrogato sul progetto parlava invece della mancanza di una sceneggiatura e che quando ci sarebbe stata se ne poteva riparlare, quindi è chiaro che qualcuno, probabilmente a DeVito, quello che è stato scritto sinora non piace.

Il film originale, diretto dall’Ivan Reitman di Ghostbusters, che tornerà a dirigere Schwrzenegger e DeVito cinque anni dopo in Junior, proponeva una reunion di due “gemelli” agli antipodi, separati alla nascita e frutto di un esperimento di laboratorio, con Arnold Schwarzenegger riuscito mix genetico allevato negli agi e DeVito invece “scarto” del medesimo esperimento finito in orfanotrofio e poi a vivere di espedienti. I Gemelli uscito nel lontano 1988 venne accolto da critiche tiepide, ma da un box-office diede buoni risultati, con il film che ha incassato 216 milioni di dollari in tutto il mondo da un budget di 15 milioni di dollari.