Margot Robbie promette che il suo film live-action di Barbie sarà qualcosa di sorprendente

Il travagliato film di Barbie sembra finalmente aver trovato un approccio condiviso. In una recente intervista rilasciata al sito  The Hollywood Reporter) Margot Robbie, protagonista e produttrice del film con la sua LuckyChap ha offerto alcune anticipazioni sul debutto live-action dell’iconica bambola Mattel sul grande schermo.

Robbie promette che il suo film di “Barbie” sarà qualcosa che il pubblico non si aspetta.

Ci piacciono le cose che sembrano un po’ un terzo incomodo. Qualcosa come Barbie in cui l’IP, il nome stesso, spinge le persone ad avere immediatamente un’idea di: “Oh Margot interpreta Barbie, so di cosa si tratta”, ma il nostro obiettivo è invece di dare l’idea che: “Qualunque cosa tu stia pensando di noi, ti darò qualcosa di completamente diverso – la cosa che non sapevi di volere”.

Margot Robbie è stata lanciata dal ruolo di Harley Quinn in Suicide Squad, seguendo un po’ lo stesso percorso intrapreso da Gal Gadot con Wonder Woman, e ad oggi è una delle attrici più richieste, l’abbiamo vista nei panni di Tonya Harding nel film biografico Tonya, ruolo che le è valso una prima candidatura al Premio Oscar come miglior attrice protagonista, seguita quest’anno da una seconda candidatura come miglior attrice non protagonista per Bombshell – La voce dello scandalo.

Per comprendere quanto sia difficile plasmare un film live-action attorno a Barbie basti pensare che un primo tentativo risale alla fine degli anni ottanta, ma un primo tentativo serio lo fanno Sony Pictures e Mattel solo nel 2015 ufficializzando lo sviluppo di una commedia live-action ispirata alla bambola Mattel con Jenny Bicks autrice della prima bozza della sceneggiatura, seguita una prima riscrittura di Diablo Cody. Il lavoro di Bicks non convince lo studio che chiede a Cody se vorrebbe prendere in carico il progetto riscrivendo da zero la sceneggiatura, ma la scrittrice rifiuta non sentendosi in sintonia con il franchise.  A questo punto lo studio commissiona tre diverse sceneggiature per altrettanti scrittori, da cui viene scelta la bozza di Hilary Winston. Per quanto riguarda la protagonista, a dicembre del 2016 era stata scelta Amy Schumer come una Barbie simbolo di perfezione che si ritrova nel mondo reale nei panni di una donna imperfetta. A marzo 2017 Schumer abbandona e ad agosto dello stesso anno Anne Hathaway entra in trattative con la regista emergente Alethea Jones alla regia. A ottobre 2018 Mattel Films trasforma il live-action di Barbie in una priorità, Hathaway abbandona e le subentra Robbie con Greta Gerwig e Noah Baumbach reclutati per la sceneggiatura, con Gerwig in trattative anche per la regia.

Robbie reduce dal deludente risultato di Birds of Prey, oltre allo spin-off al femminile della saga “Pirati dei Caraibi” ha una lunga lista di progetti in essere: la vedremo di nuovo nei panni di Harley Quinn in The Suicide Squad di James Gunn in arrivo nel 2021 e nello spin-off al femminile Gotham City Sirens, ancora in fase di sviluppo, che segue tre delle più famose criminali di Gotham City (Harley Quinn, Poison Ivy e Catwoman) in una delle loro missioni più pericolose. Altri progetti in pre-produzione includono un film senza titolo e dalla trama sconosciuta diretto da David O. Russell (American Hustle, Il lato positivo) e interpretato Christian Bale, John David Washington; Ruin dramma che segue un ex capitano nazista determinato ad espiare i suoi crimini dando la caccia ai membri sopravvissuti della sua ex Squadra della Morte delle SS; l’avventura d’azione Marian che vede Robbie nei panni di una Lady Marian in lutto per la morte del suo amato Robin Hood che intraprende una guerra per una nobile causa.