Oscar 2021: shortlist dei film in lizza per la categoria Migliore colonna sonora

L’Academy ha annunciato la shortlist di 15 colonne sonore, scremate dalle 136 eleggibili, che si contenderanno un posto nella cinquina finale della categoria Migliore colonna sonora ai prossimi Oscar 2021, In lizza le musiche originali di cinque film Netflix tra cui Da 5 Bloods del compositore Terence Blanchard, La Vita Davanti a Se di Gabriel Yared e Il processo ai Chicago 7 di Daniel Pemberton.

Da segnalare il duo Trent Reznor & Atticus Ross che raddoppia le probabilità di far parte della rosa finale con due colonne sonore in corsa, quella del Mank di David Fincher e quella del film animato Soul di Pixar composta in collaborazione con il musicista e pianista jazz Jon Batiste.

Per quanto riguarda i compositori, lo svedese Ludwig Göransson con Tenet proverà a bissare con una seconda statuetta dopo quella ricevuta per il Black Panther della Marvel, il francese Alexandre Desplat con Midnight Sky di George Clooney potrebbe aggiudicarsi la sua dodicesima candidatura con due statuette vinte (Grand Budapest Hotel, La forma dell’acqua – Shape of Water), mentre puntano alla loro prima nomination gli americani Lolita Ritmanis per il dramma di guerra Blizzard of Souls ed Emile Mosseri per le musiche del dramma Minari e i britannici Benjamin Wallfisch per le musiche dell’acclamato remake L’uomo invisibile di Blumhouse, Harry Gregson-Williams per il remake Mulan di Disney e Daniel Pemberton per il dramma corale Il processo ai Chicago 7. Discorso a parte per l’americano Thomas Newman che si avvia verso la sua sedicesima candidatura per il crime-thriller Fino all’ultimo indizio senza nessuna statuetta vinta, sarà la volta buona?

Le nomination agli Oscar 2021 saranno annunciate il 15 marzo con la cerimonia di premiazione della 93a edizione degli Academy Awards fissata per domenica 25 aprile in diretta sulla ABC.

“Ammonite” (Neon) – Dustin O’Halloran, Volker Bertelmann
“Blizzard of Souls” (Film Movement) – Lolita Ritmanis
“Da 5 Bloods” (Netflix) – Terence Blanchard
“L’uomo invisibile” (Universal Pictures) – Benjamin Wallfisch
“Jingle Jangle: Un’avventura natalizia” (Netflix) – John Debney
“The Life Ahead (La Vita Davanti a Se)” (Netflix) – Gabriel Yared
“Fino all’ultimo indizio” (Warner Bros) – Thomas Newman
“Mank” (Netflix) – Trent Reznor, Atticus Ross
“The Midnight Sky” (Netflix) – Alexandre Desplat
“Minari” (A24) – Emile Mosseri
“Mulan” (Walt Disney Pictures) – Henry Gregson-Williams
“Notizie dal mondo” (Universal Pictures) – James Newton Howard
“Soul” (Pixar) – Jon Batiste, Trent Reznor, Atticus Ross
“Tenet” (Warner Bros) – Ludwig Göransson
“Il processo ai Chicago 7” (Netflix) – Daniel Pemberton

Fonte: Deadline