Se il Psg copia Berlusconi con 35 anni di ritardo

L’ultimo divieto imposto dal club parigino ai giocatori riguarda le bevande zuccherate, fra le quali il té freddo e  la Coca Cola, peraltro sponsor ufficiale del Psg da 22 anni. La società ha inserito nei ranghi la figura del nutrizionista: storicamente, il primo a farlo fu Berlusconi nell’87, quando scatenò la guerra delle crostate. Il problema però è un altro: che la ricchissima proprietà capisca finalmente quanto sia impossibile vincere in Europa facendo collezione di costosissime figurine. Anche se messe a dieta