Se la Juventus ascoltasse Chiellini una volta buona

“Alla prima difficoltà i giocatori crollano. Il gruppo si scioglie troppo facilmente, oggi può soltanto limitare i danni”. L’analisi dell’ex Capitano in calce all’eliminazione dei bianconeri dalla Champions League ha il pregio dell’autorevolezza di chi alle spalle ha 17 anni di Juve e 21 trofei ed è stato un leader assoluto di una squadra, oggi in preda a un’evidente crisi di gioco e d’identità