Spotify corre ai ripari per i podcast no-vax, ma cresce la protesta degli artisti

Spotify ha deciso di correre ai ripari contro i podcast no-vax come quello di Joe Rogan, ma nel frattempo continua a crescere la protesta.La protesta degli artisti contro Spotify, scaturita a seguito della pubblicazione della lettera di Neil Young che ha chiesto (ed ottenuto) la rimozione dei suoi album dalla piattaforma di streaming, non si placa. La compagnia svedese, che ha perso ingenti somme di denaro in borsa, ha deciso di correre ai ripari contro i podcast no vax.Prosegui la lettura