Stasera in tv: “The Greatest Showman” su Rai 2

Cast e personaggi

Hugh Jackman: P.T.Barnum
Zac Efron: Phillip Carlyle
Michelle Williams: Charity Barnum
Rebecca Ferguson: Jenny Lind
Zendaya: Anne Wheeler
Keala Settle: Lettie Lutz
Yahya Abdul-Mateen II: W.D.Wheeler
Ellis Rubin: P.T.Barnum da giovane
Skylar Dunn: Charity Barnum da giovane
Will Swenson: Philo Barnum
Sam Humphrey: Charles Stratton

Doppiatori italiani

Fabrizio Pucci: P.T. Barnum
Flavio Aquilone: Phillip Carlyle
Myriam Catania: Charity Barnum
Valentina Favazza: Jenny Lind
Rossa Caputo: Anne Wheeler
Francesca Guadagno: Lettie Lutz

La trama

The Greatest Showman parla della nascita del business dell’intrattenimento, ma soprattutto celebra il senso di meraviglia che ognuno di noi prova quando i sogni diventano realtà. Ispirato all’immaginario e ai progetti ambiziosi di P.T. Barnum, The Greatest Showman racconta la storia di un visionario che dal nulla creò uno spettacolo ipnotico destinato a diventare un successo mondiale. Rimasto orfano, squattrinato, ma ambizioso e con una mente piena di fantasia e nuove idee, l’intrattenitore americano, Phineas Taylor Barnum, sarà sempre ricordato come l’uomo con il dono di offuscare il confine tra realtà e finzione. Assetato di innovazione e affamato di successo, il figlio di un sarto riesce ad aprire un museo delle cere, ma presto sposta l’attenzione sull’unico e il particolare, introducendo spettacoli dal vivo straordinari e mai visti prima sul palcoscenico del circo. Ora, alcune persone definiscono la ricca collezione di stranezze di Barnum, un vero e proprio freak show, ma quando Phineas ossessionato dagli applausi e dalla rispettabilità, scommette tutto sulla cantante lirica, Jenny Lind, per attirare un pubblico esigente, perderà di vista l’aspetto più cruciale della sua vita: la sua famiglia.

Curiosità

  • Hugh Jackman ha letto circa tre dozzine di libri su P.T. Barnum per prepararsi per il ruolo.
  • La voce di Rebecca Ferguson è stata doppiata da Loren Allred. Ferguson aveva studiato musica e ha ammesso di poter la scena di canto, ma poiché Jenny Lind, il suo personaggio, è considerata la migliore cantante del mondo, il doppiaggio della sua voce sarebbe stata al servizio del film. Tuttavia, per entrare nel ruolo, Ferguson ha insistito per cantare la canzone di fronte alle comparse durante le riprese.
  • Hugh Jackman sogna di realizzare questo film dal 2009.
  • L’American Museum di Barnum era così popolare che la folla all’interno sarebbe rimasta troppo a lungo, tagliando così i profitti. Per far posto ad altri clienti paganti, vennero affisso cartelli con scritto “This Way to the Egress”. Ignari che “Egress” fosse un’altro modo per dire per “Uscita”, le persone seguirono le indicazioni pensando di trovare dell’altro e finivano per uscire.
  • Molti dei costumi usati nelle scene della troupe del circo all’inizio e alla fine del film sono stati presi in prestito dalla Feld Entertainment, gli attuali proprietari di Ringling Brothers e Barnum & Bailey Circus, e sono stati usati nelle produzioni di “The Greatest Show on Earth”.
  • Secondo Hugh Jackman, il processo di sviluppo di nove anni del film dalla concezione al completamento è stato, in parte, dovuto alla riluttanza degli studi a correre un rischio su un musical originale. Ciò che alla fine ha portato la 20th Century Fox ad investire è stata la futura canzone nominata all’Oscar “This is Me”, che era stata letteralmente scritta da Benj Pasek e Justin Paul durante il volo di due ore per l’incontro con lo studio dove il film ha avuto il via libera.
  • Durante un seminario con i dirigenti della Fox quando stava per essere data luce verde al film, Hugh Jackman ha subito un intervento chirurgico al naso per rimuovere un cancro della pelle. Hugh Jackman aveva 80 punti e il suo medico gli disse di non cantare. Hugh Jackman ha seguito la raccomandazione del medico fino a quando non è arrivato all’ultima canzone “From Now On” in cui Hugh ha deciso di cantare. A metà del brano notò che il suo naso sanguinava.
  • Nel gennaio 2017, i Ringling Brothers e Barnum & Bailey Circus hanno annunciato che le loro porte sarebbero state chiuse per sempre, a causa della diminuzione delle presenze. I loro ultimi spettacoli sono stati allestiti nel maggio 2017.

  • Zac Efron ha detto che il bacio che lui e Zendaya si sono dati in questo film è stato il loro bacio preferito di tutti i tempi.
  • Rebecca Ferguson ha ammesso in un’intervista che era estremamente nervosa quando ha dovuto eseguire il suo brano nel film perché doveva cantare di fronte a un folto pubblico, più l’intera troupe. Ha commentato che è stato Hugh Jackman e la sua risposta incoraggiante alla sua performance che l’hanno davvero aiutata in quel momento.
  • Ad un certo punto, quando il museo è in difficoltà, le ragazze di Barnum gli suggeriscono di ottenere qualcosa di “sensazionale” come un unicorno o una sirena. In realtà, P.T. Barnum notoriamente comprò ed esibì la “Sirena delle Fiji”, una carcassa di scimmia cucita sul corpo di un pesce.
  • Il film presenta undici canzoni originali scritte da Benj Pasek e Justin Paul, i parolieri vincitori dell’Oscar per La La Land. Fin dalle prime fasi della pre-produzione del film, è stata presa la decisione di optare per uno stile musicale che evocasse più quello dei generi musicali contemporanei come il pop e l’hip hop piuttosto che quello di uno stile musicale classico e tradizionale che evocasse accuratamente il 1800 che è l’ambientazione del film. Come ha detto Pasek, “La scelta è stata quella di esprimere non solo i sentimenti dei personaggi, ma anche quanto fosse in anticipo sui tempi P.T. Barnum. Non era vincolato dal mondo in cui viveva; voleva crearne uno proprio”.
  • Tra i “freak” di Barnum, il film ritrae i gemelli siamesi asiatici. I veri gemelli ritratti nel film erano Chang e Eng Bunker, due fratelli nati nel Siam (l’odierna Thailandia), la cui eredità era alla base del termine “gemelli siamesi”. Chang e Eng si ritirarono nel North Carolina dopo una vita trascorsa con il circo di Barnum, si sposarono ed ebbero rispettivamente undici figli e dieci figli. Purtroppo divennero indigenti dopo la guerra civile americana e furono costretti ad andare di nuovo in tour. Entrambi morirono nel 1874, Chang per un coagulo di sangue al cervello e Eng per insufficienza cardiaca, o shock (le fonti differiscono) solo tre ore dopo il fratello.

  • In realtà, P.T. Barnum si dilettava in diversi settori prima del “mondo dello spettacolo”, incluso il business delle lotterie. In una delle prime scene nell’appartamento, si possono vedere diversi vecchi cartelli appoggiati ad un muro d’angolo, tra cui uno che dice “Barnham Lottery” a grandi lettere – un cenno ai suoi numerosi sforzi prima di diventare il più grande showman del mondo.
  • Questo è il debutto alla regia di Michael Gracey che ha lavorato 20 anni come animatore, compositore digitale e supervisore degli effetti visivi.
  • Phillip Carlyle e Anne Wheeler erano personaggi di fantasia, insieme alla loro storia d’amore, inventati per il film. Tuttavia, Carlyle è basato su James Anthony Bailey (co-fondatore con P.T. Barnum e partner nello show business nella vita reale) e James Llewellyn Hutchinson. Anne è basata principalmente sulla moglie di James Bailey, Ruth Louisa Bailey (nata McCaddon).
  • Sam Humphrey, l’attore australiano di 22 anni che interpreta Pollicino in The Greatest Showman è alto 127 nella vita reale. Il vero Pollicino non è mai cresciuto più alto di 103 cm ed è stato adottato da PT Barnum all’età di 4 anni per entrare a far parte del Barnum Circus. Sam Humphrey ha dovuto camminare sulle ginocchia nel film, per sembrare più piccolo. Le sue gambe e i suoi piedi reali sono stati modificati digitalmente dalle inquadrature dove sarebbero stati mostrati, ma per lo più è filmato seduto o in piedi con la parte inferiore delle gambe fuori campo.
  • Sebbene il film ritragga P.T. Barnum come campione dell’uguaglianza razziale il suo record in materia è stato decisamente altalenante. Una delle sue prime mostre includeva un anziano schiavo afroamericano che aveva acquistato ed esposto come “infermiera di George Washington”. Tuttavia, nella sua successiva carriera di politico, fece un’appassionata campagna per l’abolizione della schiavitù, passando dal partito democratico a quello repubblicano e dichiarando che “un’anima umana che Dio ha creato e per cui Cristo è morto”, non deve essere dileggiata. Può occupare il corpo di un cinese, un turco, un arabo o un ottentotto, ma è ancora uno spirito immortale”.
  • Questo è il quinto musical di Zac Efron insieme alla trilogia di High School Musical e Hairspray: Grasso è bello (2007).
  • Quando Barnum cerca di convincere Carlyle a unirsi al suo circo, Barnum dice che Carlyle ha un talento per lo spettacolo. La scena originariamente era più lunga, con Carlyle che osservava di non sapere cosa significhi “show business”, a cui Barnum risponde che il motivo è perché è un termine che ha appena inventato. Questa battuta era in primo piano nel trailer, ma è stata tagliata dal film finito.

  • Il personaggio di Jenny Lind è stato scritto pensando ad Anne Hathaway.
  • Dopo un inizio lento nel Regno Unito e in Irlanda, il film è diventato un successo inaspettato. I guadagni nell’undicesima settimana di uscita sono aumentati del 26% rispetto al fine settimana precedente, il che è quasi inaudito.
  • Rebecca Ferguson è nata a Stoccolma, in Svezia, proprio come la Jenny Lind che ha interpretato.
  • In realtà Shannon Holtzapffel, l’attore che interpreta “Tattoo Man”, non ha tatuaggi propri. È stata utilizzata una tuta. Tuttavia, il vero “Tattoo Man”, noto anche come “Prince Constantine”, (vero nome George Costentenus) era veramente coperto dalla testa ai piedi di tatuaggi (tranne che per le parti delle orecchie e le piante dei piedi). Complessivamente aveva 387 diversi tatuaggi tra cui animali esotici, forme geometriche, fiori e scritte in varie lingue.
  • Sorprendentemente, questo film non include James Anthony Bailey, che era un co-fondatore di Ringling Bros. Barnum e Bailey Circus, sebbene abbia avuto un grande impatto sul circo e in seguito avrebbe collaborato con con P.T. Barnum per creare “The Greatest Show On Earth”. Tuttavia il personaggio Phillip Carlyle ha alcune somiglianze con Bailey.
  • James Mangold, che ha diretto Hugh Jackman in Kate & Leopold (2001), Wolverine – L’immortale (2013) e Logan – The Wolverine (2017), è stato chiamato dallo studio per supervisionare una settimana di riprese e post-produzione, perché lo studio era preoccupato che il regista Michael Gracey sarebbe stato sopraffatto dalle dimensioni della produzione. Di conseguenza, Mangold ha ricevuto un credito da produttore esecutivo.
  • Ziv Zaifman fornisce la voce cantata per il giovane P.T. Barnum per la canzone “A Million Dreams”. È stato il debutto cantato di Ziv in un film importante.
  • Sebbene Hugh Jackman e Michelle Williams interpretino personaggi che erano bambini insieme, Jackman ha quasi dodici anni più di Williams. In realtà, la moglie di P.T. Barnum aveva due anni più di lui.
  • Originariamente Diahann Carroll avrebbe interpretato Joice Heth, una ex schiava afroamericana presumibilmente di 161 anni assunta da P.T. Barnum, che sarebbe diventato il suo ruolo finale prima della sua morte avvenuta nel 2019. Ma il personaggio è stato tagliato dal film a causa del cancro che aveva colpito l’attrice.
  • P.T. Barnum è nato a Bethel, Connecticut, e ha vissuto a Bridgeport fino alla sua morte avvenuta a 80 anni. È sepolto al Mt. Grove Cemetery di Bridgeport.
  • Freak senza nome e ballerini / attori che li ritraggono: -Uomo dalla pelle di elefante: Jeremy Hudson -Gemelli albini: Caoife Coleman e Mishay Petronelli -Blockhead (l’uomo con molti piercing): Taylor James – Gemelli vudù: Jessica Castro e DeAnna Walters -Zingara dai capelli rossi: Christina Glur -Strong Man: Timothy Hughes -Uomo con tre gambe: Jonathan Redavid -Incantatore di serpenti: Nalja Gilliam -Uomo orientale: Alex Wong -Tattoo Man: Shannon Holtzapffel -Ragazzo cane: Luciano Acuna Jr. -Uomo africano dai capelli bianchi: Khasan Brailsford.

  • Le sorelle albine non parlano nel film, ma non è sempre stato così. Mishay Petronelli, che interpreta uno degli albini, ha detto in un’intervista che originariamente aveva delle battute e persino una scena di improvvisazione con Hugh Jackman, ma queste scene non sono arrivate nel montaggio finale. Tuttavia è vista in primo piano in più numeri di danza.
  • Hugh Jackman (P.T. Barnum), Keala Settle (Donna Barbuta) e Will Swenson (Padre di Barnum) erano tutti in Les Miserables. Jackman ha interpretato Jean Valjean in Les Misérables (2012). Settle e Swenson erano entrambi nel revival di Broadway del 2014 di “Les Miserables”, nei ruoli rispettivamente di Madame Thenardier e Javert.
  • P.T. Barnum era imbarazzato da una foto che lo ritraeva con un’artista. Si trattava di una foto scattata nello studio di Matthew Brady che lo mostrava mentre fissa una ballerina di nome Ernestine de Faiber nel 1864.
  • Carey Mulligan ed Elliot Page erano originariamente considerati per il ruolo di Jenny Lind, ma il regista Michael Gracey voleva Rebecca Ferguson per il ruolo.
  • P.T. Barnum servì come tesoriere e venditore di biglietti per l’Old Columbian Circus di Aaron Turner in un tour di 6 mesi nel 1837.
  • Il titolo della prima recensione di un giornale descrive lo spettacolo di Barnum come un “Circo delle fandonie”.
  • Questo è il terzo musical cinematografico di Hugh Jackman dopo Oklahoma! (1999) e Les Misérables (2012).
  • Il regista Michael Gracey ha detto che il film è simile a West Side Story (1961), Mary Poppins (1964) e Tutti insieme appassionatamente (1965).
  • All’inizio degli anni ’80, John Landis aveva in programma di realizzare un film biografico su P.T. Barnum con John Belushi protagoista e una sceneggiatura scritta da Bill Lancaster. Voleva mostrare il talento di Barnum nell’essere un uomo d’affari e inventore del moderno intrattenimento, ma anche mostrarlo come un ciarlatano, ad esempio quando vendeva acqua colorata di rosa come “Limonata rosa da Parigi” per una monetina mentre si trovava in Mississippi. Dopo l’uscita e il flop al botteghino del film I vicini di casa (1981), lo studio si rifiutò di usare la sceneggiatura di Landis, quindi il film non fu mai realizzato.
  • Hugh Jackman, Michelle Williams e Zendaya hanno interpretato i personaggi di film adattati dai fumetti Marvel. Jackman ha interpretato Wolverine nella serie di film X-Men, Williams ha interpretato Anne in Venom (2018) e Zendaya ha interpretato Michelle nei film di Spider-Man dell’Universo Cinematografico Marvel.
  • Durante le riprese di quello che sarebbe stato l’ultimo incendio al circo, l’incendio in scena è andato rapidamente fuori controllo quando una grande lampada si è staccata dal tetto dell’edificio ed è caduta tra le fiamme. Cinque vigili del fuoco volontari in pensione che lavoravano come comparse sono entrati in azione per aiutare a tenere a bada le fiamme fino a quando il dipartimento dei vigili del fuoco di New York non sono giunti sul posto. All’epoca c’erano circa 150 persone sul set, ma poiché le riprese attive erano già terminate, nessuno è rimasto ferito. L’intero set è stato una perdita, inclusi 300.000$ in luci. Nonostante un’enorme perdita finanziaria e materiale, l’incendio ha dato alla squadra di post-produzione una buona idea di come sarebbe stato l’edificio in fiamme e ha fornito al team degli effetti speciali filmati di valore (il regista ha tenuto le macchina da presa attive durante l’incendio) .
  • “The Greatest Showman” costato 84 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 435.

Note di produzione

“P.T. Barnum è ciò che descriveremo ora come un innovatore – ha raccontato Hugh Jackman, che veste i panni proprio di questo inguaribile sognatore -. Era convinto che la vita dovesse essere divertente, nel 1850 l’America non era come la conosciamo oggi, in quel tempo l’idea di intrattenimento fine a se stesso era considerato quasi un male, ma questa considerazione non ha fatto altro che alimentare il fuoco di Barnum che decise di vivere la vita dei suoi sogni”.

Molto prima di La La Land e del loro Oscar per la Miglior Canzone Originale, Justin Paul e Benj Pasek hanno accettato di far parte di questa avventura musicale incredibile: “Siamo stati in grado di scrivere qualcosa che era illuminante per ogni membro del cast” hanno dichiarato, e l’energia delle loro melodie è la stessa che ha ispirato le coreografie mozzafiato di Ashley Wallen, che ha dato una sua interpretazione moderna e ritmata del mondo di Barnum coordinando anche le esibizioni aeree abbinate a quelle su terra. Per le scenografie Nathan Crowley ha progettato delle miniature dettagliate di New York, come quella del Museo delle Meraviglie di Barnum, situato originariamente tra Broadway e Ann Street che ha riprodotto in una vecchia fabbrica di mattoni mantenendo scenari simili a quelli ritratti nelle immagini dell’epoca. “La possibilità di creare un grande mondo intorno alla nascita del circo e la nascita di quello che diventerà lo show business è stato qualcosa di fenomenale a cui non volevo rinunciare”, ha detto Crowley già nominato agli Oscar per il suo lavoro in The Prestige, The Dark Knight e Interstellar.

Sono sorprendenti anche i costumi, la maggior parte realizzati a mano, disegnati da Ellen Mirojnick (vincitrice dell’Emmy per “Dietro i candelabri”) per cui la realizzazione degli abiti di The Greatest Showman è stata la sfida creativa di una vita. “Abbiamo adottato un approccio più fantastico, il nostro obiettivo era trasmettere al pubblico romanticismo e gioia piuttosto che puntare a una fredda, storica accuratezza. Abbiamo creato la nostra piccola fabbrica di miracoli – ha svelato Mirojnick – Il motto era correre rischi e provare assolutamente tutto”. Lei che ama disegnare in special modo abiti maschili ha definito particolarmente piacevole “creare una silhouette per Hugh soprattutto perché può portare tutto e qualsiasi cosa. Può semplicemente mettere qualcosa e diventare il personaggio in modi diversi da quello che hai immaginato”.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore John Debney (Sin City, Iron Man 2, La battaglia di Hacksaw Ridge) nominato all’Oscar per la colonna sonora del film La passione di Cristo di Mel Gibson.
  • Il brano “This Is Me” è stato candidato ad un Oscar e ha vinto un Gloden Globe per la migliore canzone.

TRACK LISTINGS:

1. The Greatest Show – Hugh Jackman, Keala Settle, Zac Efron, Zendaya & The Greatest Showman Ensemble
2. A Million Dreams – Ziv Zaifman, Hugh Jackman, Michelle Williams
3. A Million Dreams (Reprise) – Austyn Johnson, Cameron Seely, Hugh Jackman
4. Come Alive – Hugh Jackman, Keala Settle, Daniel Everidge, Zendaya & The Greatest Showman Ensemble
5. The Other Side – Hugh Jackman & Zac Efron
6. Never Enough – Loren Allred
7. This Is Me – Keala Settle & The Greatest Showman Ensemble
8. Rewrite The Stars – Zac Efron & Zendaya
9. Tightrope – Michelle Williams
10. Never Enough (Reprise) – Loren Allred
11. From Now On – Hugh Jackman & The Greatest Showman Ensemble

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]