Venerdì 13: la maschera da hockey di “Jason va all’inferno” venduta per oltre 200.000$

La maschera da hockey del film Jason va all’inferno aka Jason Goes to Hell: The Final Friday è stata recentemente battuta all’asta per una cifra considerevole. Il sito Bloody Disgusting riporta che l’iconica maschera del nono capitolo della popolare saga horror Venerdì 13 è stata venduta per l’impressionante cifra di 225.000$.

La cifra a cui è stata battuta la maschera risulta da record poiché in origine si era previsto un’offerta massima che andava tra i 20.000$ e i 30.000$, ma alla fine il prezzo è lievitato fino a 225.000 dollari. Questa particolare maschera da hockey è stata utilizzata nella scena in cui una squadra SWAT attacca Jason.

Una maschera da hockey di Jason Voorhees utilizzata sullo schermo e firmata da Kane Hodder dal sequel horror di Adam Marcus Jason Goes to Hell: The Final Friday. Lo spirito di Jason (Hodder) ha passato la sua maschera distintiva da un corpo all’altro prima di essere trascinato all’inferno da Freddy Krueger (Hodder). Questa maschera corrisponde alla scena in cui una squadra SWAT tende un’imboscata e fa esplodere Jason. Questa versione dell’iconica maschera Voorhees è stata progettata dal supervisore agli effetti Howard Berger e prodotta da K.N.B. Effects Group per apparire sfregiato dalla battaglia, bruciato, danneggiato dall’acqua e fuso alla faccia dell’ultimo che l’ha indossata. In quanto tale, la maschera è ampiamente invecchiata con sporcizia, graffi e scheggiature prodotte dalla produzione. È costruito in plastica modellata sottovuoto dipinta di bianco, grigio e marrone con la dicitura “A Tom, Tu sarai il prossimo, Jason” firmato in pennarello nero da Hodder sopra un emblema del triangolo rosso. Tre cinturini in pelle marrone sono avvitati nella parte superiore e sui lati. Sebbene intenzionalmente consunta, la maschera rimane in buone condizioni generali. Questo lotto proviene dalla collezione del famoso artista di effetti speciali Tom “Brooklyn” Bellissimo. È inclusa una lettera di autenticità di Bellissimo.

All’asta tenutasi presso Prop Store è stato venduto anche il fucile ad impulsi Lightweight M-41A di Vasquez (Jeanette Goldstein) dal film Aliens battuto a 106.250$.

“Venerdì 13” è un franchise horror che ha avuto inizio nel 1980 e ha generato undici film, fumetti, videogiochi, romanzi, documentari e un’ampia varietà di merchandise. Jason dal suo debutto cinematografico nel classico slasher del 1980 “Venerdì 13” è diventato uno dei personaggi horror più riconoscibili di sempre, e le sue sanguinarie scorribande in quel di Camp Crystal Lake hanno attraversato due decenni e tra sequel, spin-off e remake la saga ha totalizzato 12 capitoli, in cui Jason ha anche avuto il tempo di andare nello spazio (Jason X) e di condividere lo schermo con il collega e icona horror Freddy Krueger di Nightmare nel crossover Freddy vs. Jason. La saga di “Venerdì 13” ha avuto una pausa prolungata dopo il fallimentare reboot del 2009, e mentre numerose sceneggiature e registi sono stati collegati ad un altro film della serie non si è mai giunto a nulla di tangibile. La Paramount si stava preparando a realizzare un nuovo sequel all’inizio del 2017, ma il deludente risultato al box-office del pessimo The Ring 3 (Rings) ne ha causato la cancellazione prima delle riprese. Gli ultimi aggiornamenti risalgono a luglio 2019 con Tom McLoughlin, sceneggiatore e regista di Venerdì 13 parte VI – Jason vive, che ha scritto una sceneggiatura per un nuovo film descritta come un mix di nuovo e classico, e a novembre 2020 con il giocatore di basket LeBron James in trattative per produrre un nuovo film di “Venerdì 13” con la sua società di produzione SpringHill Entertainment.